Romagna in lungo e in largo

La Romagna, al pari di moltissime altre regioni italiane, è capace di affascinare il turista che la visita con le testimonianze di un ricco passato, con la raffinata cucina, con paesaggi mozzafiato, con feste tradizionali e quant’altro.

Tra ristoranti a San Giuliano di Rimini, o ristoranti a Riccione, ce n’è in abbondanza anche per fare semplicemente del turismo enogastronomico.

Ma visitare la Romagna quindi non significa soltanto godere del cibo o del mare che ne lambisce le coste, ma anche prendere parte ad un’esperienza di livello dal punto di vista culturale e folkloristico.

Cosa vedere in Romagna

Contrariamente a quanto ritengono in molti, Rimini non è soltanto uno dei capoluoghi italiani delle vacanze balneari. Qui, così come nel resto della Romagna, sorgono ancora moltissimi castelli ed altrettante rocche fortificate risalenti addirittura all’epoca medievale. All’interno di queste grandiose strutture non mancano delle vere e proprie opere d’arte: affreschi, statue, tele di epoca successiva e quant’altro.

Una tappa da percorrere in tal senso è Castel Sismondo. Molto visitato, ancora nei dintorni di Rimini, è il cosiddetto Castello di Azzurrina dove gli esperti di paranormale, giurano che si manifesti di continuo il fantasma di una bambina morta accidentalmente. Spostandosi invece a Santarcangelo di Romagna è d’obbligo fare una capatina alla Rocca Malatestiana, testimonianza storica di altissimo valore. Non meno suggestive sono la vicina Rocca del Sasso di Verrucchio e l’altrettanto imponente Rocca di Montefiore Conca. Proprio da questo antico maniero è possibile raggiungere il Parco di Porta Nova. In ultimo, qualora fosse possibile, sarebbe consigliabile non lasciarsi scappare l’opportunità di visitare la Rocca di Imola.

Ma la Romagna non è soltanto un luogo in cui sorgono svariati castelli. Qui è infatti possibile ammirare antiche chiese dall’immenso valore artistico o testimonianze di un passato davvero remoto. Basta spostarsi a Ravenna per poter visitare l’antichissimo Mausoleo di Galla Placidia o la stupenda Basilica di San Vitale, monumenti che colpiranno sicuramente la sensibilità degli appassionati d’arte e mosaici. Non meno interessanti risultano sotto questi punti di vista le Basiliche di Sant’Apollinare, il Battistero Neroniano o quello degli Ariani, le tombe di Dante e di Teodorico, il museo dedicato al padre della lingua italiana, la Basilica di San Francesco, il centro storico della cittadina e le tante gallerie che lo popolano.

Dormire in Romagna

Tante anche le strutture ricettive che arricchiscono l’offerta turistica della regione. Tra hotel a Riccione con SPA, agriturismo a Rimini e hotel per famiglie a Rimini, c’è un’ampia scelta per ogni necessità ed ogni budget.